Buoni di servizio

I Buoni di servizio sono titoli di spesa per la conciliazione tra impegno lavorativo e cura in ambito familiare erogati dalla Provincia autonoma di Trento mediante graduatorie periodiche e rilasciati dalla Struttura Multifunzionale Territoriale Ad Personam. I Buoni di servizio consentono ai titolari di acquisire, a fronte di un contributo finanziario personale pari ad almeno il 15% o 20% (in funzione dell'età del minore) del valore nominale del Buono, servizi di educazione e cura di minori con età fino a 14 anni (18 anni nel caso di minori riconosciuti in stato di handicap o difficoltà di apprendimento o situazioni di particolare disagio attestate da personale di competenza) in forma complementare ai servizi pubblici erogati allo stesso titolo sul territorio provinciale.

Fonte: https://fse.provincia.tn.it/Opportunita-per-le-persone/Buoni-di-servizio-per-la-conciliazione-tra-lavoro-e-famiglia

La domanda per la richiesta del Buono di Servizio (e tutta la documentazione richiesta dal Fondo Sociale Europeo) va portata dal richiedente Buono di Servizio allo sportello multifunzionale AD PERSONAM, entro la fine del mese in corso e la certezza di avere il contributo Buono di Servizio si avrà solo dopo l’uscita della graduatoria (circa la metà del mese successivo a quello in cui è stata presentata la domanda).

Il primo giorno di lavoro la Tata porterà il registro FSE, da firmare congiuntamente all’avente diritto e da conservare presso il domicilio fino alla fine del Progetto di buono. Se l’avente diritto fruisce di ferie o permessi non retribuiti durante il servizio TATA APP, il Buono di Servizio non potrà essere utilizzato. Sarà cura della tata consegnare il Registro FSE alla fine del progetto di buono, unitamente all’ultimo foglio ore.